Stefano Benni, Le beatrici, feltrinelli 2011, 9,00€, 92 pp.

Stefano Benni, Le beatrici, feltrinelli 2011, 9,00€, 92 pp.

Le Beatrici non è il solito libro di Benni, non è costituito da una stesura unica, è infatti la summa di otto voci differenti, sono otto voci di donna. Si declinano in maniera infinitamente diversa l’una con l’altra, avendo sempre un filo sottile che collega lo spirito delle parole. Benni ci propone un libretto sottili, di appena 92 pagine, che in realtà riporta su carta uno spettacolo-laboratorio tenuto al teatro dell’archivoto, a Genova in cui cinque attrici hanno messo in scena alcuni di questi monologhi. Ma nel testo non troviamo solo gli otto testi portanti, ma anche sei poesie e due canzoni. Vi ritroverete sicuramente davanti a figure di donne forti, urlanti, ma anche dolci e che sussurrano parole con delicatezza, talvolta con registri differenti da pagina a pagina. Sicuramente non è un testo semplice per la difformità stilistica che contiene al suo interno, ma la grande capacità di Benni nell’usare le parole per accoglierci e coccolarci è evidente, rendendo le varie prose e poesie apprezzabilissime per chiunque.