Quanti di voi hanno trovato un libro in libreria, di uno scrittore che non conoscono, e si sono chiesti: Ma sarà bello? Sarà scritto bene? E poi alla fine indecisi non l’hanno comprato?

Sicuramente tantissimi. Beh è in effetti una delle domande che i lettori si pongono da sempre, però forse c’è il modo per ovviare a questo problema tipico dei bibliomani. La soluzione, infatti, potrebbe essere internet. Molti scrittori, sicuramente i più famosi, potrebbero rendere pubblici alcuni racconti, o piccoli testi, parti di romanzi, magari l’inizio, per permettere così a chiunque di comprendere che tipo di narrazione avrà davanti quando comprerà il libro. E invece questo non accade, molti, per non dire tutti gli scrittori, in internet latitano: qualcuno ha un sito, ma solo i più famosi, qualcuno si spinge sino ad avere una pagina facebook. Noi ci siamo chiesti, ma perché gli scrittori sono tanto reticenti? Perché non esiste ormai un gruppo musicale che non abbia una pagina facebook e molti di questi la curano anche personalmente, ed è invece così difficile trovare una pagina ufficiale di uno scrittore? Intanto siamo costretti ad aspettare e continuare a sfogliare le pagine in libreria, magari scegliendo un libro di una grande casa editrice dalla copertina.

Luca Romano