Che tu sia per me il coltello – grossman – Mondadori – 330pp – 9,50€

Che tu sia per me il coltello – grossman – Mondadori – 330pp – 9,50€

Che tu sia per me il coltello non è un romanzo epistolare. non si può nemmeno definire una raccolta di lettere. è un contesto nel quale il lettore ci si trova. é un misto di poesia e amore, epistole e dedizione. Il testo è diviso in tre parti: Nella prima, la più intensa, Yair firma tutte le lettere inviate a Myriam, giovane insegnante. I due non si conoscono, perlomeno non reciprocamente, tuttavia le lettere inviate dal protagonista libraio, descrivono un rapporto nato e maturato velocissimamente. Nella seconda e terza parte il racconto prende maggiormente la forma di romanzo e si delinea un rapporto che stringe le anime dei due protagonisti con un filo di seta sottile, che talvolta soffoca, talvolta accarezza. La lettura è dolcissima ed alla fine di ogni epistola ci si sente immersi nei più vari sentimenti descritti dal protagonista, sino a dover chiudere il libro per prendere fiato. Un libro bellissimo che coinvolge e fa sognare. Un libro che descrive non solo un rapporto d’amore complesso, ma un rapporto di vita, un intrecciarsi di anime e sentimenti che lasciano i due sospesi nel silenzio dei nostri pensieri.

Luca Romano